Gea-draconia.net

Pubblicità

L’asteroide Freddiemercury

Posted by on Sep 5, 2016 in Artisti, Astronomia, Attualità, Bands, Corpi celesti, Cultura, Featured, Musica, Scienza | 0 comments

L’asteroide Freddiemercury è da oggi, 5 settembre 2016, nel Sistema Solare ed è stato così ribattezzato dall’Unione Astronomica Internazionale (Iau) che ha deciso di dedicare l’asteroide 17473 a Freddie Mercury per festeggiare quello che sarebbe stato il settantesimo compleanno del cantante dei Queen. L’asteroide ribattezzato Freddiemercury si trova nella fascia principale degli asteroidi, tra le orbite di Marte e Giove, ha un diametro di circa 3 chilometri e mezzo e riflette circa il 30% della luce che lo colpisce e come molti asteroidi, è un oggetto scuro. La notizia del nuovo nome dell’asteroide è stata annunciata in un video da Brian May, chitarrista dei Queen nonché astrofisico e co-fondatore dell’evento internazionale Asteroid Day. Anche Brian May ha un asteroide che porta il suo nome, dedicato a lui nel 2008. Nato a Zanzibar nel 1946 e morto nel 1991 per...

Read More

FolkStone – nuovo singolo “Nella mia Fossa” in streaming

Posted by on Oct 29, 2014 in Album, Artisti, Band, Featured | 0 comments

Nell’ attesa del nuovo album “Oltre… l’Abisso”, i Folkstone pubblicano il secondo singolo sul web: a seguito di “In Caduta Libera” arriva “Nella mia Fossa”, che introduce nel sound della band bergamasca le BagPipes scozzesi, che da ora in poi affiancheranno le baghèt, pive bergamasche che hanno reso unico il sound dei FolkStone.   Il nuovo singolo può essere ascoltato in streaming qui....

Read More

AC/DC – ascolta il primo singolo “Play Ball” dal nuovo album “Rock or Bust”

Posted by on Oct 7, 2014 in Album, Band, Featured | 0 comments

E’ fresca delle ultime ore l’uscita, su Youtube e iTunes, del primo singolo tratto dal nuovo album degli AC/DC “Rock or Bust” in uscita in Europa il 1 Dicembre (28 Novembre in Australia e 2 Dicembre in USA), “Play Ball“. Il nuovo album “Rock or Bust” sarà il primo album che non vedrà la presenza di Malcom Young, ritiratosi definitivamente dagli AC/DC a causa di una demenza clinica che lo ha costretto al ritiro permanente circa un mese fa. Fra l’eccitazione dei fan, un caso curioso: pare che stamani il canale Vevo ufficiale degli AC/DC abbia caricato erroneamente la title track “Rock or Bust” invece dell’ annunciata “Play Ball“. L’ imbarazzante errore sarebbe stato corretto poco dopo, e sui siti dei fan c’è chi ridacchia pensando che questa “svista” potrebbe essere costata il posto a qualcuno dello staff. Di...

Read More

Glenn Danzig: nuovo disco e causa persa

Posted by on Aug 18, 2014 in Album, Artisti, Band, Behind the scenes, Dietro le Quinte, Featured | 0 comments

Sul nuovo disco di Glenn Danzig si sa ben poco tranne che conterrà cover di Elvis Presley e che l’uscita è prevista per l’inizio del 2015. Si sa di più, e molto, su una causa che Glenn Danzig aveva intentato contro Gary Owen a proposito dei diritti, sul merchandising relativo ai MISFITS. A dare la notizia il 13 agosto è stato il portale ultimateclassicrock.com (http://ultimateclassicrock.com/glenn-danzig-loses-misfits-lawsuit/), che riporta in oltre che a quanto pare Glenn Danzig intendeva chiedere un risarcimento per danni a cinque cifre perché secondo lui Gary Owen non lo aveva coinvolto negli affari relativi al merchandising. Secondo il giudice in vece il contratto dichiara chiaramente che nessuna delle due parti detiene i diritti esclusivi, e che quindi la causa contro Gary Owen è...

Read More

Fargo Rock City. Un’odissea heavy metal nel nord Dakota rurale.

Posted by on Apr 10, 2014 in Featured, Libri e Biografie musica | 0 comments

Fargo Rock City. Un’odissea heavy metal nel nord Dakota rurale è un libro dello scrittore e critico musicale americano Chuck Klosterman. Il libro parte da un assunto piuttosto semplice: se per un decennio la musica e le classifiche rock americane sono state popolate da gruppi come Motley Crue, Def Leppard, Bon Jovi e compagnia bella, come è possibile che non vi sia rimasta traccia di questo costume non solo musicale? Insomma, come è possibile che il cosidetto Glam Metal (o hair metal se preferite un termine un po’ più spregiativo) non abbia lasciato traccia di sé? Se il sogno di ogni ragazzo (bianco-americano) era suonare come Nikki Sixx, rimorchiare come David Lee Roth e sballarsi come Slash, come mai negli anni ’90 questi gruppi e i loro fan si sono virtualmente estinti? Klostermann offre la sua analisi fra amarcord...

Read More
Pubblicità
Pubblicità