Gea-draconia.net

Pubblicità

Industria della carta distrugge foreste vergini europee

Posted by on Mar 6, 2017 in Ambiente, Attualità, Featured, Mondo vegetale, Risorse naturali, Terra | 0 comments

Industria della carta distrugge foreste vergini europee. L’industria della carta sta distruggendo le ultime foreste vergini europee, parte della grande foresta del nord. ROMA, 06.03.17 – Numerose società produttrici di carta e derivati sono collegate ad aziende che stanno distruggendo una delle ultime e più grandi foreste vergini d’Europa, nella Taiga russa. È quanto dimostra il rapporto “Eye on the Taiga”, diffuso oggi da Greenpeace. La Taiga russa è parte dell’ecosistema della Grande Foresta del Nord, che si estende per 16 milioni di chilometri quadrati dall’Alaska alla Russia, passando per il Canada e la Scandinavia. La Grande Foresta del Nord rappresenta un terzo delle foreste rimaste sulla Terra ed è il secondo più grande ecosistema terrestre del mondo, dopo le foreste tropicali. Circa il 60 per cento della Grande Foresta del Nord (950 milioni di ettari) si trova proprio...

Read More

Dakota Access Pipeline, banche coinvolte nel progetto ritirino i finanziamenti

Posted by on Feb 16, 2017 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale, Terra | 0 comments

Dakota Access Pipeline (DAPL), banche coinvolte nel progetto ritirino i finanziamenti. AMSTERDAM (PAESI BASSI), 16.02.17 – Attivisti di Greenpeace sono entrati in azione questa mattina ad Amsterdam davanti alla sede della banca ING, per chiedere all’istituto di ritirare il suo finanziamento al Dakota Access Pipeline (DAPL), un progetto di oleodotto che attraversa un’area sacra per i nativi indiani Sioux, mettendo a rischio le riserve idriche di una vasta zona del Nord degli Stati Uniti. Venti attivisti hanno installato un tubo di grande portata, lungo venti metri, fin dentro all’ingresso della sede principale del gruppo ING per rappresentare chiaramente l’impatto dell’opera che si vorrebbe realizzare. Il DAPL, bloccato dall’amministrazione Obama anche per l’elevato rischio di contaminazione delle acque potabili, ha ricevuto il definitivo via libera dall’amministrazione Trump nei giorni scorsi. L’oleodotto, lungo 1900 chilometri, è progettato per portare petrolio dal...

Read More

Bridges Not Walls

Posted by on Jan 21, 2017 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale | 0 comments

Bridges Not Walls. ROMA, 20.01.17 – Dalla Nuova Zelanda agli Stati Uniti, dal Sudafrica all’Italia, in oltre venti località di tutto il Pianeta attivisti di Greenpeace hanno manifestato in queste ore all’insegna di un chiaro messaggio di speranza e pace, “Ponti non muri”, unendosi alle migliaia di persone che stanno dando vita al movimento globale Bridges not Walls. Greenpeace si impegna a lottare per un mondo in cui la giustizia sociale ed economica, la salvaguardia dell’ambiente e la tolleranza verso tutti prevalgano sugli interessi di quelle élite interessate a diffondere sentimenti negativi come l’islamofobia, la xenofobia, il razzismo, l’omofobia e il sessismo. Chi governa le nostre società, così come i grandi gruppi economici e finanziari, che detengono oggi un potere enorme, ha la responsabilità di garantire pace, equità, progresso e difesa del Pianeta, per chi lo abita oggi e...

Read More

Greenpeace chiede a banca HSBC di non finanziare la distruzione delle foreste indonesiane

Posted by on Jan 17, 2017 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale, Risorse naturali | 0 comments

Greenpeace chiede a banca HSBC di non finanziare la distruzione delle foreste indonesiane. JAKARTA (INDONESIA), 17.01.17 – HSBC, la più grande banca europea, presta centinaia di milioni di dollari a sei tra le più distruttive società indonesiane del settore dell’olio di palma. Secondo quanto scoperto da Greenpeace nel report “Dirty bankers”, negli ultimi cinque anni HSBC ha infatti partecipato a consorzi bancari che hanno prestato circa 16,3 miliardi di dollari, cui vanno aggiunti 2 miliardi di dollari in obbligazioni, a sei società indonesiane – Bumitama, Goodhope, IOI, Noble, POSCO Daewoo e Gruppo Salim/Indofood – che producono olio di palma distruggendo vaste aree di foresta pluviale indonesiana, habitat degli oranghi. Queste società sarebbero inoltre responsabili di espropriazione delle terre ai danni delle popolazioni locali, di violazione dei diritti dei lavoratori e dello sfruttamento del lavoro minorile. Non solo. La distruzione...

Read More

Nuovo studio su insetticidi neonicotinoidi

Posted by on Jan 12, 2017 in Ambiente, Animali, Attualità, Featured, Mondo vegetale, Salute, Scienza, Terra | 0 comments

Nuovo studio su insetticidi neonicotinoidi. ROMA, 12.01.17 – Gli insetticidi neonicotinoidi minacciano seriamente non solo le api, ma anche bombi, farfalle, insetti acquatici e persino uccelli, con possibili ripercussioni su tutta la catena alimentare. È quanto emerge da una revisione approfondita di tutti gli studi scientifici pubblicati dal 2013, commissionata da Greenpeace all’Università del Sussex (Regno Unito), una delle più importanti istituzioni scientifiche in questo campo. Il rapporto “Rischi ambientali degli insetticidi neonicotinoidi”, pubblicato oggi, esamina gli studi a partire dal 2013, quando è stato adottato un bando parziale a tre neonicotinoidi (clothianidin, imidacloprid e thiamethoxam) da parte dell’Unione europea, ora in fase di revisione. Greenpeace, sulla base a questi risultati, chiede alla Commissione europea un bando totale dei neonicotinoidi e la promozione di metodi di agricoltura ecologica. “Le evidenze del contributo dei neonicotinoidi al declino delle api sono...

Read More

Il calendario di Greenpeace

Posted by on Dec 22, 2016 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale, Risorse naturali, Terra | 0 comments

Il calendario di Greenpeace, prodotto interamente in Italia e stampato con inchiostri vegetali su carta 100 per cento riciclata. Un’idea regalo che fa bene al Pianeta, con la quale si contribuisce all’indipendenza di Greenpeace, che non accetta fondi da aziende o istituzioni, ma solo da privati sostenitori. Con brevi pillole informative, ogni mese il calendario racconta la storia delle navi dell’associazione e quella dei pionieri che fondarono Greenpeace 45 anni fa. Ma protagoniste sono come sempre le più belle foto di natura e animali, dagli orsi polari alla tigre indiana, dal capodoglio all’orango che campeggia sulla copertina. Un giro del mondo in 365 giorni, tra habitat da salvaguardare e specie da proteggere. Per acquistare il calendario, al costo di 15 euro, o saperne di più:...

Read More
Pubblicità
Pubblicità