Gea-draconia.net

Pubblicità

Bridges Not Walls

Posted by on Jan 21, 2017 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale | 0 comments

Bridges Not Walls. ROMA, 20.01.17 – Dalla Nuova Zelanda agli Stati Uniti, dal Sudafrica all’Italia, in oltre venti località di tutto il Pianeta attivisti di Greenpeace hanno manifestato in queste ore all’insegna di un chiaro messaggio di speranza e pace, “Ponti non muri”, unendosi alle migliaia di persone che stanno dando vita al movimento globale Bridges not Walls. Greenpeace si impegna a lottare per un mondo in cui la giustizia sociale ed economica, la salvaguardia dell’ambiente e la tolleranza verso tutti prevalgano sugli interessi di quelle élite interessate a diffondere sentimenti negativi come l’islamofobia, la xenofobia, il razzismo, l’omofobia e il sessismo. Chi governa le nostre società, così come i grandi gruppi economici e finanziari, che detengono oggi un potere enorme, ha la responsabilità di garantire pace, equità, progresso e difesa del Pianeta, per chi lo abita oggi e...

Read More

Greenpeace chiede a banca HSBC di non finanziare la distruzione delle foreste indonesiane

Posted by on Jan 17, 2017 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale, Risorse naturali | 0 comments

Greenpeace chiede a banca HSBC di non finanziare la distruzione delle foreste indonesiane. JAKARTA (INDONESIA), 17.01.17 – HSBC, la più grande banca europea, presta centinaia di milioni di dollari a sei tra le più distruttive società indonesiane del settore dell’olio di palma. Secondo quanto scoperto da Greenpeace nel report “Dirty bankers”, negli ultimi cinque anni HSBC ha infatti partecipato a consorzi bancari che hanno prestato circa 16,3 miliardi di dollari, cui vanno aggiunti 2 miliardi di dollari in obbligazioni, a sei società indonesiane – Bumitama, Goodhope, IOI, Noble, POSCO Daewoo e Gruppo Salim/Indofood – che producono olio di palma distruggendo vaste aree di foresta pluviale indonesiana, habitat degli oranghi. Queste società sarebbero inoltre responsabili di espropriazione delle terre ai danni delle popolazioni locali, di violazione dei diritti dei lavoratori e dello sfruttamento del lavoro minorile. Non solo. La distruzione...

Read More

Il calendario di Greenpeace

Posted by on Dec 22, 2016 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale, Risorse naturali, Terra | 0 comments

Il calendario di Greenpeace, prodotto interamente in Italia e stampato con inchiostri vegetali su carta 100 per cento riciclata. Un’idea regalo che fa bene al Pianeta, con la quale si contribuisce all’indipendenza di Greenpeace, che non accetta fondi da aziende o istituzioni, ma solo da privati sostenitori. Con brevi pillole informative, ogni mese il calendario racconta la storia delle navi dell’associazione e quella dei pionieri che fondarono Greenpeace 45 anni fa. Ma protagoniste sono come sempre le più belle foto di natura e animali, dagli orsi polari alla tigre indiana, dal capodoglio all’orango che campeggia sulla copertina. Un giro del mondo in 365 giorni, tra habitat da salvaguardare e specie da proteggere. Per acquistare il calendario, al costo di 15 euro, o saperne di più:...

Read More

Ecodecalogo di Greenpeace per le Feste 2017

Posted by on Dec 12, 2016 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale, Risorse naturali, Terra | 0 comments

Ecodecalogo di Greenpeace per le Feste 2017 1.     Il futuro è rinnovabile. L’energia del sole e del vento fa bene alle nostre tasche e all’ambiente. La produzione in eccesso si può rivendere in rete o impiegare per alimentare una bici o un’auto elettrica. Installate un pannello solare o, se non potete, diventate membri di una cooperativa che produce energia 100 per cento rinnovabile. 2.     Accendiamo il futuro. Compriamo lampadine a basso consumo. Per creare l’atmosfera natalizia scegliamo lampade a LED. A parità di illuminazione, con la tecnologia LED si ha un risparmio energetico dal 50 al 80 per cento. Collegare poi le luci a un timer, in modo da attivarle solo in un determinato periodo, consente di risparmiare energia. 3.     Una casa green è meglio. Apparecchiamo la tavola delle feste senza impiegare piatti e bicchieri di plastica. Sono disponibili diverse alternative biodegradabili e compostabili....

Read More

Black Friday, la moda a basso prezzo costa troppo al pianeta

Posted by on Nov 24, 2016 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Eventi moda, Featured, Terra | 0 comments

Black Friday, la moda a basso prezzo costa troppo al pianeta. Una nuova ricerca pubblicata oggi da Greenpeace Germania, alla vigilia del Black Friday, la giornata che negli Stati Uniti segna l’inizio dello shopping natalizio e che sta diventando popolare anche in Italia, evidenzia le gravi conseguenze sull’ambiente dell’eccessivo consumo, in particolare di capi d’abbigliamento. “Difficile resistere alla tentazione di un buon affare, ma l’offerta di prodotti a basso costo fa sì che consumiamo e produciamo rifiuti a un ritmo più elevato di quello che il nostro pianeta può sostenere” afferma Giuseppe Ungherese, responsabile Campagna Inquinamento di Greenpeace.   In risposta al consumismo sfrenato un crescente numero di persone sceglie di astenersi e osservare il “Buy Nothing Day”, a cui partecipa anche Greenpeace, che si celebra domani in coincidenza con il Black Friday. Per ricordare ai consumatori quanto spesso...

Read More

Il CETA va respinto per proteggere persone e pianeta

Posted by on Oct 18, 2016 in Ambiente, Animali, Attualità, Clima, Energie, Featured, Mondo vegetale, Risorse naturali, Terra | 0 comments

Il CETA va respinto per proteggere persone e pianeta. Questa mattina, 18 ottobre 2016, quattordici climber di Greenpeace hanno aperto uno striscione di oltre 70 metri quadrati con il messaggio: “Non svendete la democrazia – #StopCETA” sul centro congressi europeo di Lussemburgo, dove i ministri dei Paesi Ue si stanno per incontrare. Greenpeace e altre organizzazioni della società civile si oppongono alla ratifica del CETA, accordo commerciale tra Ue e Canada, perché si tratta di una minaccia per la democrazia, per le politiche ambientali europee e i servizi pubblici.   «Il messaggio per il governo italiano e l’Unione europea è molto chiaro: il CETA va fermato», dichiara Federica Ferrario, responsabile campagna agricoltura e progetti speciali di Greenpeace Italia. «Se oggi i ministri dovessero firmare l’accordo, compierebbero un gesto contrario al volere della maggioranza dell’opinione pubblica europea. Le relazioni commerciali tra...

Read More
Pubblicità
Pubblicità