Gea-draconia.net

Pubblicità

La Moda Eco-Sostenibile /47.4: Come ridurre l’impronta ecologica dei nostri vestiti!

Posted by on Dec 29, 2011 in Estetica, Featured | 0 comments

Le scarpe : parte integrante del nostro abbigliamento, non sono facili da trovare quelle che calzano a pennello… anzi spesso una scarpa è un elemento di tortura, se stringe troppo all’acquisto si sformerà sotto la pressione del piede o continuerà a fare male. Tacchi alti, zeppe e punte estreme : se sappiamo già in partenza che verranno messe solo un paio di volte in tutta la nostra vita escludiamole dalla nostra scarpiera, non sarà facile, ma bisogna almeno provarci. Calzature comode e pratiche dureranno di più e ci renderanno più soddisfatti. Le pratiche di lavanderia hanno un bell’impatto sull’ambiente ma anche sui nostri vestiti così anche le buone pratiche con la lavatrice possono allungare la vita agli abiti: facciamo cicli di lavaggio a freddo , preferibilmente con un carico frontale nella lavatrice , di conseguenza non acquistiamo capi di...

Read More

La Moda Eco-Sostenibile /47.1: Come ridurre l’impronta ecologica dei nostri vestiti!

Posted by on Dec 28, 2011 in Estetica, Featured | 0 comments

Ridurre la nostra impronta ecologica non è cosa da poco, specialmente se osserviamo un semplice dato riguardante i nostri vestiti: una tipica famiglia italiana dismette 20 kg di indumenti in ottimo stato ogni 12 mesi. La compagnia tedesca Otto Group ha calcolato che una semplice camicia di cotone bianca a maniche corte è responsabile di 10,75 kg di CO2 e altri gas a effetto serra durante il suo ciclo di vita, ma una di colore scuro è ancora più pesante sul piano delle emissioni per un aumento del 13% senza contare le pratiche di lavanderia. Arrampicarsi a ritroso sul filo di un tessuto o penetrare nelle fibre di una giacca è perdersi in un labirinto planetario, fra violazioni dei diritti umani, attentati all’ambiente e violenze sugli animali. E di certo cambiare freneticamente guardaroba come i serpenti cambiano pelle ad...

Read More

Damiano Marini

Posted by on Dec 28, 2011 in Collezioni, Featured | 0 comments

“Mi considero un autodidatta: la mia arte è solo mia, non me l’ha insegnata nessuno!”   Nome: Damiano Marini. Contatti: www.damianomarini.it ,info@damianomarini.it Boutique: Via della vite 85A – Roma tel. 06-69920526 Istruzione “Ho studiato design di calzature ed accessori presso un istituto privato di Roma, poi mi sono trasferito presso il distretto calzaturiero marchigiano dove ho sviluppato collaborazioni e prestato consulenza stilistica presso alcune fabbriche. Mi considero un autodidatta: la mia arte è solo mia, non me l’ha insegnata nessuno!”   Cosa fa “Ho aperto da pochi mesi una boutique al centro di Roma  in via della vite dove espongo e commercializzo le mie creazioni. Ho collaborato inoltre con alcuni stilisti dell’alta moda a Roma e a settembre ho partecipato per la prima volta al Micam”.   Il suo stile “D’impatto, frizzante, eccentrico ma equilibrato e talvolta ironico”.  ...

Read More

Profumo d’ambra

Posted by on Dec 28, 2011 in Case e stilisti, Estetica, Featured | 0 comments

Un accordo caldo e sensuale protagonista della profumeria maschile.   “Senza perdere la tenerezza”, il titolo della biografia di Che Guevara scritta da Paco Ignacio Taibo II (che è parte dell’aforisma del comandante: “Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza”), è l’introduzione ideale alla preferenza sempre maggiore accordata all’ambra nella profumeria maschile. Non per nulla la candela profumata dedicatagli da Cire Trudon, Ernesto, virile di rum, tabacco e cuoio, lascia una scia ambrata.   Dolce, ma priva di quel sospetto di stucchevolezza che a volte declassa la vaniglia, l’ambra è “l’anima dell’accordo orientale, una sorta di vibrazione sensuale, sia maschile sia femminile, un preludio all’intimità”, secondo un conoscitore come Frédéric Malle. C’è una overdose di ambra nella concentrazione Perfume oil di DSquared Potion for man, seduttivo mix di pepe, cannella, patchouli e musk. Impregna letteralmente la pelle Ambre...

Read More

Spulciando nella rete /15.3: Moda etica? La trovate in carcere!

Posted by on Dec 27, 2011 in Case e stilisti, Collezioni, Featured | 0 comments

  MODA ETICA DAL CARCERE DI LECCE Restiamo giù e voliamo in Puglia, nel Salento, precisamente a Lecce, dove l’Officina Creativa, nata nel 2007, ha dato vita alla linea “Made in Carcere”, che produce borse, accessori e shopper bag colorate e originali, ma soprattutto “manufatti di valori”: una concreta testimonianza della possibilità di “stare” sul Mercato e nella Società in maniera economicamente efficiente ma al contempo responsabile, che porti valore non solo ai soggetti direttamente coinvolti, ma a tutta la comunità. Una realtà tutta al femminile, fatta di entusiasmo, creatività e di quell’ironia che le stesse detenute usano nell’inventare e confezionare accessori “utili e futili” che diffondano un messaggio di speranza attraverso chi li indossa: un messaggio di rispetto, di solidarietà, di libertà. La shopper bag, in particolare, è ricercatissima ed è diventata il simbolo dello sviluppo sostenibile, quello che...

Read More
Pubblicità
Pubblicità