Gea-draconia.net

Pubblicità

Klimt Experience Roma

Klimt Experience Roma

“Nessun settore della vita è tanto esiguo e insignificante da non offrire spazio alle aspirazioni artistiche.”

Gustav Klimt

Dopo il grande successo di pubblico e di critica ottenuti nella prima a Firenze, quindi al MUDEC di Milano ed alla Reggia di Caserta (oltre 250.000 visitatori complessivi), Klimt Experience sarà presentata a Roma dal 10 febbraio al 10 giugno 2018, con il patrocinio del MIBACT e del Comune di Roma, nella scenografica cornice della Sala delle Donne, nel Complesso Monumentale di San Giovanni Addolorata, gioiello dell’architettura romana della seconda metà del XVII secolo, recentemente riportato a nuovo splendore da un’accurata opera di restauro.

La vita, le figure e i paesaggi di Klimt sono i protagonisti assoluti di questa rappresentazione multimediale immersiva, dedicata al padre fondatore della Secessione Viennese.

Opere come Il Bacio, L’Albero della vita, Giuditta, sono entrate a far parte della cultura popolare, eppure Klimt resta un artista da scoprire e da raccontare.

Klimt Experience, propone al visitatore emozioni uniche, un’immersione totale in un mondo simbolico, enigmatico e sensuale, dove si concretizza il trionfo di un’arte senza tempo e confini.

Straordinaria la forza evocativa della colonna sonora diffusa da un impianto Dolby Surround di ultima generazione; eccezionale l’impatto visivo delle 700 immagini della mostra e delle ricostruzioni 3D della Vienna dei primi del ‘900. Tutte le immagini sono riprodotte, con definizione maggiore del Full Hd dai proiettori laser del sistema Matrix X-Dimension.

L’area didattica introduttiva è allestita con supporti scenografici fisici e postazioni per un’esperienza immersiva di realtà virtuale dentro ai più famosi capolavori di Klimt.

Klimt Experience è un percorso e multimediale immersivo dedicato alla vita e alle opere del padre fondatore della Secessione Viennese che, assieme ad altri artisti, coltivò il mito dell’opera d’arte totale, della democratizzazione del bello e della creatività. Opere come Il Bacio, L’Albero della vita, oppure Giuditta, sono entrate a far parte della cultura popolare. Eppure Klimt resta un artista da scoprire e soprattutto da raccontare.

Obiettivo del percorso esperienziale è entusiasmare e affascinare un pubblico di giovani e adulti, invitandoli ad approfondire la conoscenza dell’uomo e dell’artista, la comprensione delle sue opere, la lettura stilistica attraverso la messa in scena spettacolare dei dettagli e della sua tecnica pittorica.

Klimt Experience è un viaggio onirico, un invito a lasciarsi trasportare dal flusso continuo di emozioni della Sala Immersiva: è qui che grazie alla forza espressiva della narrazione per immagini e suoni, pensata e realizzata dal regista Stefano Fomasi, prende vita sui maxi schermi di proiezione dell’allestimento – ad altissima definizione ed a 360° – la summa dell’inimitabile arte klimtiana, evocata dalle opere selezionate dallo storico dell’arte Sergio Risaliti.

Il percorso espositivo, della durata complessiva di circa 85 minuti, comprende ed è arricchito dal contributo didattico dell’area introduttiva alla mostra, la sezione dove vengono contestualizzate la vita e l’avventura artistica di Gustav Klimt; dalle suggestioni iconiche e dalle pillole biografiche trasmesse dagli oltre 20 monitor della Sala Visual; dal magico caleidoscopio di segni e figure che si susseguono nelle pareti, sul pavimento e sul soffitto della Sala degli Specchi; dall’esperienza di realtà 3D dell’ con gli Oculus VR sviluppata in esclusiva per Klimt Experience da Orwell Milano; dall’atmosfera glamour che accompagna tutta la visita, ribadita nella parte conclusiva dell’itinerario dall’esposizione degli abiti riprodotti interpretando i disegni e le textures creati ormai oltre un secolo fa da Gustav Klimt.

Klimt Experience può in definitiva essere a pieno titolo considerato un format del tutto innovativo, che propone al visitatore un percorso che è un’immersione totale, senza soluzione di continuità, in un mondo simbolico, enigmatico e sensuale, dove si realizza il trionfo di un’arte senza confini: un tributo al grande maestro viennese nell’anno in cui si celebrano i cento anni dalla sua morte.

Prodotto ed organizzato da Crossmedia Group, l’evento espositivo è proposto in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera San Giovanni – Addolorata, con il patrocinio del Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, del Comune di Roma, del Forum di Cultura Austriaco e con la partnership di Trenitalia.

 

 

Sala delle Donne in San Giovanni in Laterano

piazza di San Giovanni in Laterano n°74, 00184 Roma

Aperto tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 19:00

L’edificio posto all’inizio della via S.Giovanni in Laterano, con aspetto a forma di chiesa, è il palazzo dell’Ospedale delle Donne, ovvero il Reparto Maternità dell’antistante Ospedale del Salvatore, realizzato nel 1655 su progetto di Giovanni Antonio De Rossi.

Nella seconda metà del XVII secolo con la costruzione della Sala delle Donne si realizza il rinnovamento definitivo dell’antico Ospedale. La struttura viene edificata come un ambiente destinato in via esclusiva al ricovero delle donne, inferme e gravide. Prende forma un insuperabile esempio di architettura barocca romana, “sintesi tra gli insegnamenti del Bernini e Borromini…”.

Maggiori informazioni, fonte e foto: Klimt Experience

info.roma@klimtexperience.com

+39 380 5895175

BIGLIETTI INDIVIDUALI

Adulti*: 13,00 €

Ridotto covenzionati: 7,00 €

Studenti e Over 65: 10,00 €

Da 5 a 12: 8,00 €

Under 5: Gratuito

*Per gli aventi diritto l’accompagnatore ha ingresso gratuito – Legge 104/92.

GRUPPI (*)

Min. 10 persone: 9,00 €

Scuole: 6,00 €*

*Prenotazione obbligatoria

FAMIGLIE

FAM. 4: 2 ADULTI + 2 BAMBINI: 34,00 €

FAM. 5: 2 ADULTI + 3 BAMBINI: 40,00 €

FAM. 6: 2 ADULTI + 4 BAMBINI: 45,00 €

CONVENZIONE 2×1

A tutti i possessori di CartaFreccia in possesso di biglietto ferroviario con destinazione città della mostra, (data emissione antecedente al massimo 3 giorni dalla data della visita alla mostra)

Ai clienti del trasporto regionale (regione Lazio)

Ai dipendenti FS che esibiranno il badge dell’azienda.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità