Gea-draconia.net

Pubblicità

Appuntamento con le Stelle, il cielo di marzo 2014 -parte 3-

Appuntamento con le Stelle, il cielo di marzo 2014 -parte 3-

Le congiunzioni di marzo 2014:

Luna – Pleiadi: la sera del 7 marzo si può osservare un bel passaggio della Luna, quasi al Primo Quarto, nella costellazione del Toro. La Luna attraversa le Iadi, l’asterismo a forma di “V” che rappresenta la testa del Toro, passando vicio alla stella Aldebaran, la più luminosa della costellazione. Più a destra si riconoscono le stelle dell’ammasso delle Pleiadi.

Luna – Giove: nel corso della notte tra il 10 e l’11 marzo la Luna completa l’attraversamento della costellazione dei Gemelli, dove brilla, luminosissimo, il pianeta Giove.

Luna – Marte: nelle ore centrali della notte tra il 18 e il 19 marzo è possibile ammirare il sorgere e il successivo elevarsi a Sud-Est di un suggestivo terzetto di astri: la Luna, Marte, il pianeta rosso, e Spica, la stella più luminosa della costellazione della Vergine.

Luna – Saturno: la prima congiunzione di questa Primavera ha come protagonisti Saturno e la Luna in un incontro ravvicinato nella costellazione della Bilancia. La possiamo osservare nella seconda parte della notte tra 20 e 21 marzo.

Luna – Venere: prima del sorgere del Sole al mattino del 27 marzo si verifica una bella congiunzione tra la falce di Luna calante e il pianeta Venere. I due astri si trovano nei pressi del limite tra le costellazioni del Capricorno e dell’Acquario.

DracoUrsa03

Le costellazioni di marzo 2014:

Il cielo è ancora dominato dalle grandi costellazioni invernali: rispetto al mese di febbraio le troveremo però più spostate verso sud-ovest, mentre nelle prime ore della notte nel cielo orientale fanno la loro apparizione le grandi costellazioni zodiacali del Leone e della Vergine. Percorrendo lo zodiaco troviamo anche la piccola e debole costellazione del Cancro a separare i Gemelli dal Leone. Sempre inconfondibile Orione, con le tre stelle allineate della cintura (da sinistra: Alnitak, Alnilam e Mintaka) ed i luminosi astri Betelgeuse (rossa) e Rigel (azzurra).

Nella stessa zona di cielo troviamo le costellazioni del Toro con la stella rossa Aldebaran, la costellazione dell’Auriga con la brillante stella Capella, i Gemelli con le stelle principali Castore e Polluce. A sinistra in basso rispetto ad Orione, nella costellazione del Cane Maggiore, risplende Sirio, la stella più luminosa del cielo. Più alto sull’orizzonte rispetto a Sirio, poco al di sotto dei Gemelli, si può facilmente riconoscere un’altra stella luminosa, Procione, del Cane Minore.

Il cielo meridionale, al di sotto della fascia zodiacale, è invece povero di stelle brillanti: con l’aiuto di una mappa si possono riconoscere le costellazioni dell’Unicorno, dell’Idra e, vicino alla Vergine, il Cratere. L’Orsa Maggiore sarà il nostro riferimento per il cielo settentrionale; tracciando una linea, prolungamento verso sinistra del segmento che unisce le stelle Merak e Dubhe (si veda la mappa del cielo a Nord), troveremo la Stella Polare. A Nord-Ovest troviamo Cassiopea con la sua caratteristica forma a “W”; tra Cassiopea e il Toro troviamo la costellazione del Perseo. A Nord-Est, sotto l’Orsa Maggiore ed a sinistra della Vergine, vedremo invece sorgere la costellazione del Bootes, caratterizzata dalla particolare forma ad aquilone.

DracoUrsa01

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità