Gea-draconia.net

Pubblicità

Appuntamento con le stelle, il cielo di aprile 2013 -parte 1-

Appuntamento con le stelle, il cielo di aprile 2013 -parte 1-

Eccoci di nuovo all’appuntamento con i nostri lettori che amano osservare il cielo notturno per riconoscere le stelle e i pianeti e cercare di vedere se ci sono delle stelle cadenti che possono esaudire i loro desideri.
Per osservare i corpi celesti assicuratevi che il cielo notturno sia sereno perché altrimenti vedrete soltanto un tappeto di nuvole cariche di umidità o nubi sparse che vi impedirebbero di indivuduare le costellazioni, i pianeti, le comete e le eventuali meteore. A tutti gli interessati all’osservazione di cielo e stelle, consiglio di visitare il sito web dell’Unione Astrofili Italiani.

 

Il Sole si trova nella costellazione dei Pesci fino al 18 aprile 2013, quando passa nella costellazione dell’Ariete. Il 1° aprile 2013 il sole sorge alle 6.55 e tramonta alle 19:38; il 15 aprile 2013 il Sole sorge alle 6:32 e tramonta alle 19.53; il 30 aprile 2013 il Sole sorge alle 6:09 e tramonta alle 20:10.
La durata del giorno aumenta di 1 ora e 18 minuti dall’inizio del mese. Gli orari indicati sono validi per una località alla latitudine media italiana.
Gli orari sono espressi in Ora Legale Estiva, pari ad un’ora in più rispetto all’Ora Solare o TMEC (Tempo Medio dell’Europa Centrale).

La Luna, il 3 aprile 2013, alle ore 06:37 è all’Ultimo Quarto; il 10 aprile 2013, alle ore 11:35 è Luna Nuova; il 18 aprile 2013, alle ore 14:31 è al Primo Quarto e il 25 aprile 2013, alle ore 21:57 è Luna Piena.

Gli orari e le date sono riferiti al tempo segnato dai nostri orologi per uso civile: O.E. (Ora Estiva o Legale).

Il mese di aprile non è molto favorevole all’osservazione di Mercurio, il pianeta si trovava alla massima elongazione dal Sole alla fine del mese scorso, il 31 marzo. Da quel giorno la distanza angolare dal Sole si riduce costantemente. Mercurio appare quindi all’alba, ma già nella seconda metà del mese sorge circa mezz’ora prima del Sole, un intervallo di tempo troppo breve per riuscire a distinguerlo tra le prime luci del mattino sull’orizzonte orientale.

 

Dopo la congiunzione con il Sole dello scorso 28 marzo, Venere è ancora praticamente inosservabile, data la ridotta distanza angolare dalla nostra stella. Venere è comunque destinato a ricomparire nei cieli della sera. A fine mese tramonta circa mezz’ora dopo il Sole, ancora immerso nelle luci del crepuscolo. Il 15 aprile 2013 Venere lascia la costellazione dei Pesci per entrare in quella dell’Ariete.

 

Dopo un lungo avvicinamento che per diversi mesi ha relegato Marte ad una condizione di difficile osservabilità, sempre estremamente basso sull’orizzonte occidentale, finalmente si verifica, il 18 aprile 2013, la congiunzione tra Marte e il Sole. Dovremo attendere qualche settimana per rivederlo comparire prima dell’alba nel cielo del mattino. Da segnalare, il 19 aprile 2013, il passaggio dalla costellazione dei Pesci all’Ariete.

 

 

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità