Gea-draconia.net

Pubblicità

Una “casalinga disperata” alla convention del Partito Democratico

Una “casalinga disperata” alla convention del Partito Democratico

Inutile rinvangare il discorso di Clint Eastwood alla convention repubblicana e tutti gli strascichi che ha avuto in rete, inutile anche dirci che l’impressione che tutti noi ne abbiamo avuto è stata quella di un grande arrivato alla senilità (un po’ come il Charlton Heston dipinto in Bowling for Columbine), è inutile non perché non abbia avuto senso, ma perché il numero di Clint con la sedia vuota che dice “go ahead… make my day” (così come Heston alle convention della NRA diceva, impugnando il fucile, “over my dead body”) non era rivolto né a noi non americani, né a Hollywood, né agli intellettuali di tutto il mondo, ma ad una base che si rispecchia esattamente in tutto ciò che è stato detto o fatto alla convention del Partito Repubblicano, un’America profonda che conta numericamente molto più di quello che crediamo e che è appoggiata, piaccia o no, da molti settori della società e anche molti network televisivi “in chiaro”.

Eva Longoria, la protagonista di Desperate Housewives, sarà il personaggio dello spettacolo che farà da contraltare a Eastwood nella convention del Partito Democratico, ma ha detto, che a differenza di Clint Eastwood, non porterà eventuali sedie vuote quando parlerà domani al congresso del suo partito. “La gente continua a fare un confronto tra noi perché siamo entrambi parte dell’industria dell’intrattenimento”, l’ex attrice di Desperate Housewives ha affermato alla CNN “Vengo da una posizione molto diversa da quella di Clint Eastwood,” ha continuato la sostenitrice di Barack Obama e attivista per i diritti dei latino americani. “E’ stato sì interessante, ma non ho visto tutto quindi non è giusto che io la giudichi”, ha detto infine Eva Longoria dell’apparizione di Eastwood come oratore a sorpresa alla convention del GOP (Good Ol’ Party come gli americani definiscono il Partito Repubblicano) giovedi scorso a Tampa. Eva Longoria, che è co-presidente della campagna per la rielezione di Obama, interverrà domani sera a Charlotte, Carolina del Nord e parlerà della condizione delle donne ispaniche e dell’istruzione. La Longoria non è l’unica star a salire sul palco di Charlotte questa settimana. Ci saranno anche Scarlett Johansson, Natalie Portman e Kerry Washington mentre ieri sera Kal Penn (Harold & Kumar) ha parlato ai democratici nella serata di apertura del convegno.

Foto: AP Photo/Evan Vucci

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità