Gea-draconia.net

Pubblicità

Marion Zimmer Bradley -parte 4-

Marion Zimmer Bradley -parte 4-

Marion Zimmer Bradley è stata anche curatrice editoriale di riviste e antologie sin dagli anni 1980 fino alla morte con la pubblicazione di oltre 30 raccolte antologiche e 50 uscite periodiche di una rivista curata da lei stessa. Molte autrici e autori fantasy furono scoperti in queste antologie e raccolte, Diana L. Paxson, Deborah J. Ross, Mercedes Lackey, Laurell K. Hamilton e molti altri.
Marion Zimmer Bradley produsse e curò la serie antologica Sword and Sorceress che comprende una serie di storie fantasy di diversi autori emergenti che narrano le storie di eroine originali e non tradizionali. Le storie contenute nell’antologia Sword and Sorceress sono scritte principalmente da donne, ma non mancano anche alcuni autori di sesso maschile, Mercedes Lackey è una delle allora giovani autrici che hanno partecipato all’antologia Sword and Sorceress. Marion Zimmer Bradley ospitò molti giovani scrittori nella sua casa di Berkley e curò l’edizione dell’ultimo manoscritto di Sword and Sorceress la settimana prima della sua morte.

Il romanzo più famoso di Marion Zimmer Bradley è “The Mists of Avalon” (Le Nebbie di Avalon), uscito in USA per la prima volta nel del 1983 e in Italia nel 1986, una storia della leggenda di Camelot e del ciclo Arturiano raccontata secondo un’altro punto di vista, un punto di vista pre-cristiano, da Morgana.

The Mists of Avalon” (Le Nebbie di Avalon) impegnò l’autrice in anni di ricerca e di stesura, e che successivamente, alla sua pubblicazione, raggiunse i vertici di tutte le classifiche, fra cui quella prestigiosa del New York Times, dove è rimasto a capo della lista dei best-seller in edizione cartonata per quattro mesi, e successivamente anche in quella economica. Nel 2001 il romanzo è stato trasposto in una miniserie TV, in due puntate, dal titolo omonimo. “The Mists of Avalon” (Le Nebbie di Avalon) ha ottenuto nove nomination per l’Emmy Awards nell’edizione del 2002, e una nomination ai Golden Globes del 2002.

Marion Zimmer Bradley è morta all’età di 69 anni quattro giorni dopo aver avuto un infarto, all’Alta Bates Medical Center di Berkeley il 25 settembre 1999, era malata da anni. Le sue ceneri furono sparse due mesi dopo a Glastonbury Tor, nel Somerset in Gran Bretagna.
Marion Zimmer Bradley ha scritto anche con i seguenti pseudonimi: Miriam Gardner; Morgan Ives; John Dexter; Elfrieda Rivers (anche Elfrida Rivers) e Valerie Graves.

MARION ZIMMER BRADLEY PARTE TRE

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità