Gea-draconia.net

Pubblicità

Marion Zimmer Bradley -parte 3-

Marion Zimmer Bradley -parte 3-

Nel 1965 Marion Zimmer Bradley si laurea in lettere col titolo di Baccalaureata (Bachelor of Arts) all’Università di Hardin-Simmons di Abilene, Texas, poi si trasferisce a Berkley, California, dove continua gli studi universitari come ricercatrice tra il 1965 e il 1967.
Nel 1966 contribuì a fondare e diede il nome alla Society for Creative Anachronism (Società dell’Anacronismo Creativo) e contribuì alla formazione di numerosi gruppi locali, anche a New York dopo che si trasferì a Staten Island. La Society for Creative Anachronism è un gruppo internazionale di ricostruzione storica che studia e vuole ricreare principalmente le culture dell’Europa Medievale e la storia antecedente al 17° secolo.

La prima opera pubblicata di Marion Zimmer Bradley è stato un racconto breve “Women Only” apparso sul secondo ed ultimo numero di Vortex Science Fiction nel 1953 e il suo primo romanzo pubblicato è stato “Falcons of Narabedla”, pubblicato per la prima volta nel numero di maggio del 1957 della rivista di fanta scienza Other Worlds.
All’inizio della sua carriera Marion Zimmer Bradley scrive anche con diversi pseudonimi, Morgan Ives, Miriam Gardner, John Dexter, e Lee Chapman, e produce e pubblica molti romanzi e racconti di fanta scienza e fantasy, inclusi anche dei racconti di pulp fiction e romanzi di letteratura lesbica, I Am A Lesbian fu pubblicato nel 1962. I romanzi di letteratura lesbica che a noi oggi appaiono molto morigerati, all’epoca erano considerati scandalosi e pornografici.

Il primo vero romanzo, pubblicato come tale, fu “The Door Through Space” nel 1961, seguito a breve da Seven from the Stars, sempre nel 1961.
Nel 1958 esce “The Planet Savers” il primo romanzo di quello che diventerà il ciclo di Darkover, una serie di romanzi a cavallo tra fanta scienza e fantasy. Altri autori hanno arricchito il ciclo di Darkover collaborando con Marion Zimmer Bradley scrivendo vari racconti pubblicati in raccolte. Per molti anni Marion Zimmer Bradley ha sostenuto e incoraggiato la stesura di fan fiction su Darkover dando la possibilità a molti giovani autori di scrivere dei racconti che venivano pubblicati in raccolte di fan fiction sul ciclo di Darkover, finché uno di questi fan non la accusò di aver copiato una sua opera e Marion Zimmer Bradley smise di sostenere e spronare a scrivere racconti di fan fiction ispirati alle sue opere.

Nel 1970 Marion Zimmer Bradley scrive due storie brevi di fanfiction su Arwen ispirata dall’opera di J. R. R. Tolkien, pubblicandoli in formato pocket; uno di questi racconti “The Jewel of Arwen” è stato inserito nella sua antologia professionale “The Best of Marion Zimmer Bradley” del 1985, ma non fu reinserito nelle edizioni successive.

MARION ZIMMER BRADLEY PARTE DUE

MARION ZIMMER BRADLEY PARTE QUATTRO

No Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Marion Zimmer Bradley -parte 4- | Gea-draconia - […] MARION ZIMMER BRADLEY PARTE TRE […]
  2. Marion Zimmer Bradley -parte 2- | Gea-draconia - […] MARION ZIMMER BRADLEY PARTE TRE […]

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità