Gea-draconia.net

Pubblicità

Emiliana Pontonutti Università Iuav, Venezia

Emiliana Pontonutti Università Iuav, Venezia

Nome: Emiliana Pontonutti.

Contatti: emimimiliana@gmail.com

Sito personale: http://mymimistyle.blogspot.com

Formazione: Laurea in Design della Moda presso la Facoltà di Design e Arti dell’Università IUAV di Venezia.

 

Il mio progetto “Frammenti di storie”

“La metamorfosi, dell’abito e dell’accessorio, è il punto di partenza della collezione. La continua ricerca di elementi, che incarnano gli aspetti tipici del sesso opposto, si mescola in una serie di intrecci, dando vita a figure ibride. Non travestimento, ma quell’ideale di vigore e grazia che Virginia Woolf, in Orlando, colloca alla base dell’armonia fisica.

L’utilizzo di tessuti e pellami dal colore neutro, tipico delle toile, di scarpe da uomo e di ricami, in entrambe le silhouette realizzate, serve ad accentuare l’ambiguità degli abiti e degli accessori, che si muovono in una possibile zona di confine tra i due sessi”.

Progetti per il futuro:

“Avere l’opportunità di formarmi e di crescere professionalmente mantenendo un mio stile e una mia creatività”.

Le sue creazioni

“Nelle mie creazioni cerco di riversare il più possibile me stessa, come uno sfogo, una liberazione, coniugando rigore ed eccentricità sofisticata. Mi piace la moda quand’è d’impatto ma preferisco quando si svela attraverso un’attenta ricerca e visione del particolare”.

Il suo stile personale

“Chi sono? Ditemi prima chi sono: se mi piacerà di esser quella che voi dite, verrò su. Altrimenti resterò quaggiù ad aspettare di essere diventata un’altra…” (Lewis Carroll, Alice nel paese delle meraviglie, 1862)

Stilisti preferiti

“Non c’è un designer in particolare da cui traggo ispirazione, mi piace quando la moda nasce spontanea dalle emozioni di tutti i giorni e dall’ambiente che ci circonda. Guardo con ammirazione il lavoro di molti designer, amo l’eccentrico rigore dei capi di Yamamoto, l’idea di moda nata dal genio di Margiela e la moda arte della Kawakubo, ma trovo, non di meno, ispirazione dai capi sartoriali in cui il rigore e l’amore per la cura del dettaglio ne fanno da padroni”.

Le sue icone

“Le mie idee sono sempre il frutto delle esperienze che vivo a contatto con la mia terra, l’idea che ne ho costruito, i ricordi e i paesaggi”.

Il sogno più grande

“Fare dei propri sogni un lavoro e del proprio lavoro un sogno”.

Compleanno:  22 novembre.

Nata a:  Udine.

 

Fonte: vogue.it

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità