Gea-draconia.net

Pubblicità

Fermiamo gli esperimenti sui gatti all’università in Giappone

Fermiamo gli esperimenti sui gatti all’università in Giappone

Sul sito web dell’Oipa Italia Onlus ho trovato questa notizia sconcertante di come ancora certi esseri umani trovino di interesse scientifico la tortura verso altri esseri viventi. In questo caso gli umani disturbati che si sentono degli scienziati sono coloro che tengono e seguono dei seminari di fisiologia veterinaria alla Kitasato Unuversity. Ancora una volta non si capisce come delle persone che studiano per alleviare le sofferenze degli animali possano accettare di infliggere loro inutile sofferenza. Inutile perché altri esseri umani che scienziati sono e anche all’avanguardia, sostengono che esistono altri metodi più efficienti e meno costosi di quello utilizzato nei seminari di fisiologia veterinaria alla Kitasato Unuversity. L’Oipa Italia Onlus propone pertanto di scrivere una lettera di protesta alla Kitasato University per far cessare simili atti di insensata ed inutile crudeltà.
Sul sito web dell’Oipa Italia Onlus troverete informazioni e il fac simile della lettera di protesta.

ELETTRODI INSERITI NEL CERVELLO DEL GATTO VIVO

L’Oipa ha ultimamente appreso dall’Associazione Giapponese JAVA (Japan Anti-Vivisection Association) che la Kitasato University esegue test sui gatti particolarmente cruenti in occasione dei seminari di fisiologia veterinaria. Tali test prevedono l’apertura del cranio dei gatti ed il conseguente inserimento di elettrodi nel cervello al fine di studiare l’interazione tra l’ipotalamo e le terminazioni nervose. Le scariche elettriche inflitte al povero animale sotto anestesia tramite l’elettrodo, consentono agli studenti di stimolarne le zampe o il corpo e di studiarne i relativi effetti.

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE

E’ ora di far sentire la nostra voce alla Kitasato University e sollecitarla a sostituire tali crudeli pratiche con moderne metodologie, sicuramente più efficienti e meno costose sia in termini economici che in termini di sofferenza.
Ricordiamo che la fisiologia umana è ben differente da quella animale, pertanto tali test hanno un valore scientifico molto dubbio se non inesistente.

DIRITTI NEGATI

La prosecuzione di tali sperimentazioni costituisce una sistematica violazione di principi etici e diritti fondamentali di esseri senzienti, esattamente come noi esseri umani, diritti che vengono totalmente negati, a riprova di un’umanità ancora scarsamente evoluta e priva di consapevolezza e civiltà. Mandate una lettera di protesta alla Kitasato University chiedendo di introdurre permanentemente moderne tecnologie affinché gli esperimenti sugli animali siano cancellati per sempre.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità