Gea-draconia.net

Pubblicità

Cambiare una presa elettrica

Cambiare una presa elettrica

Con l’ evolversi della teconologia, è spesso necessario dotarsi di adattatori per le varie tipologie di spina di alimentazione elettrica. A due o tre denti, larghi o stretti, siemens… In caso di presa multipla, è una buona idea sostituire le vecchie prese (presenti nella stragrande maggioranza delle case costruite tra gli anni ’70 e ’80) con prese universali, e nel caso di doppie prese, con una presa universale e una siemens laddove sia necessario.

Per prima cosa smontate la mascherina e osservate il tipo di “buco” del muro. Nelle suddette tipologie di case, spesso è cilindrico, e questo rende la maggior parte delle mascherine attuali incompatibili. A meno che non vogliate installare una scatoletta esterna (sarà sufficiente fissarla al muro con degli stop) optate, se possibile, per il solo cambio dell’ innesto della spina.

Staccate l’ interruttore generale, smotate presa e mascherina e tenete i fili separati avvolgendone la parte scoperta con del nastro adesivo. Se non avete idea di cosa comprare in sostituzione, riattaccate la corrente (tanto i fili sono isolati) e portate tutto con voi al ferramenta. Una volta reperito il necessario, a corrente staccata, inserite i vari fili, positivo, negativo e terra, negli appositi morsetti e rimontate la mascherina.In men che non si dica, avrete a disposizione una presa universale. Per la siemens il discorso è simile, una volta accertata la compatibilità del vano a muro, collegate i fili e il gioco è fatto.

6 Comments

  1. Ciao,
    pensi sia il caso di fare quello che hai descritto in una casa in cui le prese si consumano e liquefanno come bistecche sui bracieri? Non so se l’eufemismo regge.
    Oltre a cercarmi un’altra casa cosa mi consigli?

    Saluti alla casetta dei gatti.

    • Nel caso di prese che si bruciano e si “squagliano” sostituirle non è risolutivo. Probabilmente non funziona più l’ interruttore salvavita del quadro elettrico generale, quindo prova a fare il test con l’ apposito pulsante sul quadro generale. Se il test fa cilecca, ti conviene cambiare l’ interruttore salvavita. Costa poche decine di euro e puoi montarlo anche da sola, o farlo montare da chiunque abbia un minimo di dimestichezza se non te la senti. Oltre a risparmiare sulle prese sarai certa di non rimanere folgorata in caso di corto circuito (classico phon nella vasca).
      Ciao!

      • Grazie Lorenzo per la chiarissima spiegazione. Chiamerò senz’altro qualcuno ad aiutarmi, conoscendomi…
        Ancora grazie. Ciao

  2. grazie per i consigli, ho seguito le istruzioni alla lettera e ci sono riuscito!! Grazie mille!

  3. Mi sembra un ottima soluzione per gli alberghi perche ospitano i turisti di tutto il mondo con impianti a spine diverse. Quante volte mi e’ capitato di non poter caricare il telefonino o usare il mio phono perche naturalmente spesso non ci sono neanche gli adattatori!
    comunque grande idea
    saluti a tutti Monica

  4. Con le tue indicazioni persino il mio ragazzo è riuscito a cambiare un paio di prese… è un vero miracolo ahah

    Grazie mille 🙂

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pubblicità
Pubblicità